sabato 02 agosto 2014 translate in english with Google non ancora disponibile non ancora disponibile non ancora disponibile non ancora disponibile
home arrow vitivinicolo
VITIVINICOLO
vigna2.png

Ristrutturazione/Riconversione dei Vigneti (Vitivinicolo)

Gli interventi oggetto del sostegno comunitario alla ristrutturazione e riconversione dei vigneti consistono in azioni basate sulla realizzazione di investimenti che consentano il rinnovo delle superfici vitate e sul miglioramento delle tecniche di gestione, nell'ottica di adeguare la produzione alla domanda e nel rispetto del potenziale produttivo nazionale per tale comparto.

I Reg. (CE) n. 3508/92, del Consiglio dell'Unione Europea, ha introdotto un sistema integrato di gestione e controllo di taluni regimi di aiuti comunitari, con l'obiettivo di assicurare maggiore efficacia e trasparenza al processo di utilizzo delle risorse finanziarie disponibili a livello comunitario e nazionale.

Gli Stati membri hanno la responsabilitÓ primaria del controllo finanziario degli interventi e, pertanto, sono tenuti ad adottare misure a garanzia che i fondi siano utilizzati in modo efficiente e regolare, corretto e conforme ai principi di una sana gestione finanziaria.

Su delega dell'AGEA in qualitÓ di Organismo Pagatore Nazionale, la connessa attivitÓ di controllo tecnico-amministrativo svolta dalle Amministrazioni locali, regionali e provinciali e da altri soggetti pubblici e privati, in concomitanza con la gestione degli interventi, consiste nell'insieme dei controlli che accompagnano l'accesso a un beneficio economico, dalla presentazione della domanda all'erogazione del finanziamento. Tale tipologia di attivitÓ di verifica assume anche la denominazione di "controlli di primo livello".

Inoltre, il Reg. (CE) n. 885/2006 dispone l'adozione di misure volte ad assicurare il corretto funzionamento del suddetto sistema di controllo di I░ livello.

In tale quadro, si inseriscono i controlli di secondo livello sul comparto della Ristrutturazione e Riconversione dei Vigneti (Progetto Vitivinicolo), affidati da AGEA ad Agecontrol al fine di accertare che le Regioni e le Provincie Autonome (soggetti delegati) svolgano le attivitÓ di controllo affidate in conformitÓ alla normativa comunitaria e nazionale di riferimento ed alle metodologie e procedure di controllo approvate da AGEA.

Le operazioni di verifica, svolte da Agecontrol secondo le indicazioni contenute nel "Manuale delle Procedure e dei Controlli" validato da AGEA, ripercorrono il procedimento utilizzato nel corso del controllo di I░ livello e si articolano in due fasi:

  • esame del contenuto del fascicolo-domanda del produttore, presso la sede dell'Ente delegato (Regione e/o Provincia Autonoma) responsabile del procedimento amministrativo di I░ livello, per la verifica documentale della fase istruttoria seguita da ciascuna domanda di accesso;

  • sopralluogo presso i fondi dell'azienda vitivinicola oggetto di intervento e indicati in domanda dal richiedente, per il riscontro oggettivo dei principali elementi oggetto del precedente controllo amministrativo.

I rilievi effettuati dagli ispettori in ciascuna delle suddette operazioni sono riportati in appositi atti di rilevazione che forniscono la traccia per ripercorrere, conformemente alle specifiche tecniche indicate da AGEA, le principali fasi dei controlli di I░ livello.